Panorami dell'immigrazione contemporanea

Viaggio a ritroso di un forzato del mare

Dag guarda l’orizzonte. Osserva la distesa blu, il sole che infiamma la spiaggia e colora di un verde abbagliante la baia dell’isola dei Conigli. Scruta in lontananza e sospira: «Lo sapevo che sarei tornato. Sapevo che sarebbe successo». Poi rimane in silenzio. Il silenzio di un ricordo che sta fissato in mente, di un arrivo che è stato anche partenza, di uno sguardo sospeso su un passato che si fa presente....

Camminare all'indietro: in Via Colombo

In via Colombo Nel 2009, ogni giorno sono arrivati a Prato 3 cittadini cinesi. La stima attuale è di 11.000 cinesi, che vivono soprattutto in una zona di Prato e con poche interazioni con la popolazione italiana. Invece, in via colombo, nel cuore residenziale della chinatown pratese, un parco è frequentato da tanti cittadini cinesi, da alcuni stranieri che vivono casino pa natet in zona e da qualche italiano… Più...

Chi ha paura dello Straniero?

Michael Moore, in Fahrenheit 9/11, riprende la nota riflessione di George Orwell esposta in “1984”[1] per mostrare come le politiche che diffondono insicurezza e paura siano uno strumento nelle mani del potere organizzato per legittimarsi e legittimare la propria azione e distogliere l’attenzione dell’opinione pubblica da temi più pressanti e scomodi. In altre parole, attraverso le politiche...