Panorami dell'immigrazione contemporanea
Marianna Borroni

Sito: http://immigrationflows.net | Email: mariannaborroni@gmail.com

Marianna Borroni

Marianna Borroni è nata il 24/02/1976. Laureata in Lingue e Letterature Straniere nel 2001 presso l’Università di Roma Tre, nel 2003 ha conseguito il master di II livello dell'Università La Sapienza di Roma dal titolo "Immigrati e Rifugiati: formazione, comunicazione e integrazione sociale". Lavora con il Patronato ACLI nel Servizio Immigrazione. E’ impegnata dal 2004 nella gestione del numero verde antidiscriminazioni istituito dall’UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali ed Etniche, presso il Dipartimento per le Pari opportunità, dove si occupa, come specialista dei temi dell’immigrazione, della valutazione e trattamento delle denunce di discriminazione razziale. Ha collaborato con la Confartigianato Imprese occupandosi della redazione del sito internet del Progetto Ahead nell’ambito dell’iniziativa Equal.

Tutti gli articoli di Marianna Borroni:

Soggetti esclusi dalla regolarizzazione

Oggi rispondiamo a una domanda inviataci da una lettrice che ha stimolato le nostre riflessioni. Chiaramente la nostra risposta non pretende di essere “giuridicamente” incontestabile, quindi invitiamo tutti a partecipare alla discussione. Il nostro sito non si pone l’obiettivo di fornire risposte a tutti i dubbi e quesiti che possono sorgere in materia di immigrazione ed esserci proposti dai lettori –...

IF al Festival delle Associazioni

ImmigrationFlows – Panorami dell”immigrazione contemporanea a Roma Sabato 12 giugno 2010 alle ore 20.oo Immigrationflows sarà ospite della seconda edizione del Festival delle Associazioni presso il Parco Bergamini di Roma. Il Festival, patrocinato da Regione Lazio, Provincia e Comune di Roma e Municipio V, co-promosso dal settimanale Carta e sponsorizzato da PrintDiscount è quest’anno alla...

Chi ha pagato la regolarizzazione?

La regolarizzazione delle colf e delle badanti, che si è svolta fra il 1 e il 30 settembre, per alcuni è stata un flop, mentre per i rappresentanti dell’esecutivo è rimasta esattamente nelle previsioni[1], anche se a volte sono apparsi loro stessi piuttosto confusi nella valutazione[2]. Leggendo la relazione tecnica del 15 luglio scorso ad opera dalla Ragioneria Generale dello Stato, si ipotizzavano 300.000...